Per un sistema stabile di epidemiologia dei servizi nei dipartimenti di prevenzione

dal 13 settembre 2018 ore 09:00 al 13 settembre 2018 ore 13:00 - Bari, Forum Mediterraneo in Sanità 2018 - Fiera del Levante - Nuovo Centro Congressi - Sala Ponente


L'osservatorio italiano prevenzione presenta "Il Rapporto Prevenzione 2017 - 2019:
dati e nuovi strumenti per una prevenzione efficace"

Nel novembre del 2010, lanciato dalla Fondazione Smith Kline e tempestivamente raccolto dalla Società Italiana di Igiene (SItI) ha preso il via il progetto per la costruzione di strumenti di valutazione qualitativa e di rilevazione quantitativa di tutte le attività di prevenzione svolte nel SSN, che ha condotto all'istituzione di un Osservatorio Italiano sulla Prevenzione (OIP).

Il "Rapporto Prevenzione", che ha riportato periodicamente i risultati delle quattro rilevazioni nazionali promosse dall'OIP (2011-12-15-17), è divenuto un riferimento sempre più imprescindibile delle realtà della prevenzione nazionale, nelle sue specificità regionali, ed è giunto a raccogliere i dati dell'82% dei Dipartimenti di prevenzione del nostro Paese.

I dati raccolti nel 2017 verranno presentati nel corso di questo evento, nel cui ambito si vuole anche verificare l'ipotesi di utilizzare, nella prossima serie di interventi dell'OIP, una versione aggiornata degli strumenti di rilevazione, con indicatori che indaghino:

• la realtà "strutturale" dei Dipartimenti;

• i loro dati "funzionali" (di funzionamento/ risultato/effetto, in particolare valutando i LEA della prevenzione);

• il "comune sentire" dei loro operatori;

• l'atteggiamento/gradimento dei cittadini nei confronti delle iniziative di prevenzione.

Tale griglia rinnovata si propone come nucleo di un sistema stabile di epidemiologia dei servizi per i Dipartimenti di prevenzione, attualmente non esistente nel nostro Paese, ma indispensabile a fini programmatori e valutativi.

Alla Regione Puglia, di grande sensibilità istituzionale e scientifica, si propone di porsi come territorio di sperimentazione e affinamento di tale ipotesi, cogliendo così la sfida cruciale dell'innovazione e della razionalizzazione nella sanità pubblica.

Una sfida mirata sulla prevenzione, e dunque inquadrata nel contesto culturale più proprio per un rilancio del SSN come promotore del diritto alla salute di tutti i cittadini, che può essere garantito al massimo grado solo rifacendo della prevenzione il centro motore forte e riconosciuto di tutto il sistema sanitario, e della prevenzione primaria il fulcro di tutte le attività preventive.

» QuotidianoSanità: "Recchia (Fondazione Smith Kline): Testiamo nuovi sistemi di intelligenza artificiale per la raccolta dati sulla prevenzione"

» QuotidianoSanità: "Presentato Il Rapporto Prevenzione 2017 - 2019"